Cerca

Teatro: Corrado D'Elia, 'Cirano' e' storia d'amore per eccellenza

Spettacolo

Roma, 30 apr. (Adnkronos) - Guascone, scontroso spadaccino dal lunghissimo naso, scrittore e poeta in bolletta dall'irresistibile vitalita'. Con queste 'doti' Cirano di Bergerac da oltre 100 anni, da quando cioe' il poeta drammatico francese Edmond Rostand lo trasformo' in eroe teatrale nel 1897, e' diventato uno dei personaggi piu' amati dal pubblico dei teatri di tutto il mondo.

La sua storia ''e' una delle cinque che fanno il teatro. Forse la storia d'amore per eccellenza'', afferma all'ADNKRONOS l'attore e regista Corrado D'Elia, che porta in scena, nella doppia veste di regista e protagonista, la disperata e impossibile passione di Cirano per la bella cugina Rossana, al Teatro Vittoria di Roma dal 3 al 15 maggio. D'Elia e' vincitore dei prestigiosi Premio della critica 2010 e Premio Internazionale Pirandello 2009.

L'allestimento, della Compagnia Teatri Possibili, si ispira all'idea di traduzione in prosa fatta da Franco Cuomo nel 1977, utilizzata all'epoca da Maurizio Scaparro con Pino Micol nel ruolo dello spadaccino-poeta. ''L'idea di Cuomo -spiega D'Elia, che ha collaborato con lo scrittore scomparso nel 2007- era quella di rendere, attraverso la prosa, tutta la poesia del testo. E a mio parere ci riesce benissimo''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog