Cerca

Libia: Renzo Bossi, no a crisi ma non sia nuovo Afghanistan

Politica

Milano, 30 apr. (Adnkronos) - "La Libia e' una cosa, il governo e' un'altra". Lo sottolinea Renzo Bossi, figlio di Umberto e consigliere regionale della Lombardia, parlando con i giornalisti a margine della festa dei giovani padani a Milano. Per Renzo Bossi pero' "la Libia non deve essere un nuovo Afghanistan dove dovevamo portare la pace e dopo anni continuiamo a perdere i nostri ragazzi. Portare la pace con i fucili mi sembra una contraddizione".

"Ci vogliono dei paletti e in questo senso il passaggio in aula e' fondamentale. Anche Berlusconi ha capito che bisogna mettere dei paletti. Le bombe intelligenti -continua il figlio del leader della Lega Nord- non esistono. Non si possono certo mandare bombe a caso e quindi mettere dei paletti e' il minimo. La nostra base ha capito che noi non vogliamo tirare le bombe".

Per Renzo Bossi la soluzione e' "un dialogo diplomatico con la Libia altrimenti quelli ci riempiono di immigrati aprendo le carceri. In pochi giorni sono arrivati piu' di mille immigrati, pensate quanti possono arrivare in qualche mese. Noi con il Pdl abbiamo fatto un accordo di governo e andiamo avanti per le riforme e per il federalismo, poi di tensione in tensione valuteremo cosa fare pero' la Libia e' una cosa e il governo e' un'altra".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog