Cerca

Udine: bancarotta fraudolenta, Gdf arresta amministratore societa' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - In particolare, l'arrestato, secondo la Gdf, avrebbe distratto, dissipato, sottratto beni dell'impresa, non solo il denaro costituente la cassa societaria ma anche beni destinati alla rivendita e l'intero magazzino, nonche' beni strumentali ed attrezzature varie, tutti materiali prelevati personalmente dall'indagato nel periodo ottobre-novembre 2010, sempre di notte, chiaro segno della volonta' di agire lontano da occhi indiscreti (mentre, al contrario, proprio questo particolare ha destato molti sospetti da parte degli inquirenti); occultato le scritture contabili, in modo da non consentire la ricostruzione del patrimonio aziendale e del movimento degli affari; venduto diverse autovetture intestate alla societa', nonostante fosse gia' intervenuta la sentenza di fallimento.

Dalle attivita' eseguite dai militari, e' pertanto emerso, in modo palese, come sussistevano a carico dell'indagato gravi indizi di colpevolezza e vi fosse il concreto pericolo di una reiterazione della condotta fraudolenta, situazioni queste che hanno portato il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Udine a disporre la misura restrittiva della liberta' personale nei confronti di F.P., il quale e' stato, di conseguenza, tradotto presso la Casa Circondariale di Via Spalato nel capoluogo friulano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog