Cerca

1 maggio: Palmeri, su negozi aperti bene posizioni diverse ma no a minacce

Cronaca

Milano, 30 apr. - (Adnkronos) - "Va bene che ci sia diversita' di posizioni sull'apertura dei negozi, ma non e' possibile che ci sia alcuna forma di pressione, minaccia o picchetti, verso chi, nell'ambito della legge, delle libere scelte e degli stessi diritti dei lavoratori, domani operera' negli esercizi commerciali. Anche chi crede che la decisione sull'apertura dei negozi non andava assunta, dovrebbe esprimersi duramente verso parole che speriamo proprio non preludano ad azioni, che sarebbero di una gravita' inaudita". Lo ha detto Manfredi Palmeri, candidato sindaco di Milano per il Terzo Polo, dopo l'anatema di San Precario, lanciato alla vigilia della Mayday Parade.

"Pisapia ha all'interno della sua coalizione chi crede che nella giustezza della scelta e chi l'ha ostacolata. Questo puo' rappresentare una contraddizione, a mio avviso rilevante e dirimente tra riformisti e sinistra conservatrice, ma tutto questo rientra nella libera espressione. Non puo' invece rientrarci - osserva Palmeri - l'andare contro le liberta' dei diversi soggetti esercitate consapevolmente nell'ambito delle legittime norme che regolano la vita economico sociale. Su questo tutti, a partire da Pisapia, devono dire con chiarezza che Milano non puo' accettare tensioni da anni bui".

Domani Palmeri, alle 9,30, partecipera' alla manifestazione promossa dalle organizzioni sindacali e alle 12 deporra' un mazzo di fiori, dentro il Parco di largo Marinai d'Italia, al Monumento dedicato alle vittime sul lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog