Cerca

Palermo: induceva i pazienti a operarsi in clinica, arrestato oculista

Cronaca

Palermo, 2 mag. (Adnkronos) - Avrebbe indotto i propri pazienti affetti dal problemi cataratta a sottoporsi ad un intervento chirurgico presso una casa di cura di Palermo chiedendo compensi variabili tra i 100 e i 300 euro come prezzo di mediazione finalizzati ad abbreviare i tempi di attesa paventati ma di fatto inesistenti. Con questa accusa i carabinieri del Nas di Palermo hanno arrestato un medico oculista palermitano operante in regime di convenzione con il Servizio sanitario nazionale. Il professionista e' stato messo agli arresti domiciliari.

Come accertato dai Nas l'oculista agiva all'insaputa dei responsabili della casa di cura che "sono risultati completamente estranei alla vicenda, ignari delle illecite richieste in denaro da parte del medico", spiegano i carabinieri. L'operazione si inserisce negli interventi nel settore specifico effettuato dai carabinieri del Nas.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog