Cerca

Pordenone: impresa sottrae a tassazione 3,5 mln, due denunce della Gdf (2)

Cronaca

(Adnkronos) - La Guardia di finanza ha inoltre contestato all'impresa numerose violazioni di carattere penale, (utilizzo di fatture per operazioni insistenti) e amministrativo (in materia di imposte dirette e Iva e ai fini della normativa antiriciclaggio).

Nel dettaglio i finanzieri hanno contestato 3,5 milioni di materiale imponibile da assoggettare a tassazione (di cui circa 1 milione relativo all'utilizzo di fattura per operazioni inesistenti). Elementi positivi di reddito non contabilizzati e non dichiarati per 2,5 milioni di euro. Maggiore Iva dovuta per circa 300mila euro e pressapoco 200 mila euro di ritenute non versate oltre ad una maggiore base imponibile ai fini Irap per 2 milioni di euro.

Infine, la Guardia di finanza ha individuato i 95 lavoratori irregolari e/o in nero e contestato 300mila euro di transazioni in denaro contante per valori superiori ai limiti di legge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog