Cerca

1 maggio: la top ten del concertone 2011/Adnkronos (2)

Spettacolo

(Adnkronos) - LE PAROLE: Sono state tante quelle dette da Marcore' e da molti suoi amici saliti sul palco. Parole di grandi scrittori e poeti, parole di Camilleri e Gherardo Colombo, parole recitate da grandi attori di teatro come Mariano Rigillo e dei sindacalisti, uniti come ormai quasi solo al Concertone si vede.

IL CANTO DI MORRICONE: Aveva gia' diretto la sua straordinaria Elegia all'Italia, con citazioni di Va' Pensiero, dell'Inno di Mameli e di Addio mia bella Addio. Ma poi il Maestro non ha resistito: e' rimasto sul palco per intonare, lui che si e' sempre detto stonato come una campana, l'Inno di Mameli assieme ad un coro trasversale che andava dalla Camusso a Bonanni, dagli organizzatori del Concertone agli autori, da Marcore' a Fausto Mesolella e Peppe Servillo. Un momento indimenticabile e probabilmente irripetibile con tutta la piazza che intonava l'inno.

NUMERI: Da anni ormai l'organizzatore Marco Godano evita di fornire cifre sulla folla di Piazza San Giovanni. La verita' e' che sono sempre tanti, tantissimi e restano nella piazza per dieci ore consecutive. Aldila' delle cifre esatte, c'e' da notare che ieri erano strapiene anche le vie limitrofe e questo fa parlare realmente di record. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog