Cerca

Bologna: Zechini D'Aurelio, ho tessera del Pdl ma sostengo Aldrovandi

Politica

Bologna, 2 mag. - (Adnkronos) - "Sono un appartenente al Pdl, di cui ho ancora la tessera, ma ritengo che il Pdl a Bologna abbia perso una grandissima occasione di fare un'unica aggregazione che ci avrebbe portato a vincere sicuramente". Cosi' Aldo Zechini D'Aurelio, ex consigliere comunale del Pdl di Bologna, spiega per quale motivo ha deciso questa volta di sostenere, in contrasto con il suo partito, il candidato civico a sindaco Stefano Aldrovandi. "Quando ho detto che sostenevo Aldrovandi - riferisce oggi in conferenza stampa Zechini D'Aurelio - il Pdl mi ha censurato e ha smesso di invitarmi anche alle riunioni di partito".

Un partito, che secondo il consigliere uscente che riprovera' a conquistare uno scranno nell'aula di Palazzo D'Accursio, "e' primo di progettualita' e troppo diviso da corrrenti e sotto-correnti, oltre che da dirigenti che non fanno gioco di squadra ma pensano solo alla propria immagine". Oltretutto, secondo Zechini D'Aurelio, "il progetto leghista di Manes Bernardini non e' vicino ai valori del Pdl e non potra' mai vincere". Secondo il candidato al consiglio comunale, infine, "il centrodestra che vota Aldrovandi sara' protagonista, mentre quello che votera' Bernardini sara' comunque perdente". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog