Cerca

Firenze: alla Mostra dell'Artigianato a caccia di curiosita' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Tanti i vantaggi di queste strumenti dalle linee un po' retro, come la possibilita' di smontare le appendici diventando di dimensioni cosi' piccole che una sola custodia di una chitarra classica e' in grado di contenere ben sei strumenti Ara. E se nell'area Visioni Design Lab al Cavaniglia, spicca il designer siciliano Giuseppe Mineo con oggetti come orologi da tavolo, porta foto, punti luce, lampadari che mixano il naturale tufo con plexiglass flou, fra gli esteri, al piano inferiore dello Spadolini, desta attenzione lo stand che propone i libri piu' piccoli del mondo, che stanno in un palmo di mano, tradotti in tutte le lingue. Li ha portati in Fortezza un espositore di Lima.

Domani (martedi' 3 maggio), nello spazio Laboratorio per bambini (Palazzina Lorenese, Sprone) alle ore 16,00 appuntamento con il maestro Eugenio Taccini e i suoi Pinocchi. Da non perdere infine nello spazio della Valle d'Aosta l'area dedicata alla millenaria Fiera di Sant'Orso giunta alla 1012 edizione. L'ingresso dell'area ripropone in maniera reale la Porta Praetoria di Aosta, storico monumento simbolo della manifestazione e punto di partenza dell'esposizione.

Il padiglione presenta anche un'anima commerciale rappresentata da aziende artigiane valdostane che propongono prodotti, tra cui quelli dell'Institut Valdotain de l'Artisanat de Tradition (IVAT), l'Ente che promuove e commercializza l'artigianato tradizionale locale; le cooperative per le lavorazioni tradizionali soprattutto nel campo tessile, l'associazione di scultori Artzapot, e infine una parte dedicata al'enogastronomia regionale. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog