Cerca

Sicilia: Cgil e Flc chiedono al Governo impegno a difesa della scuola pubblica (2)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Altri tagli (4.200 circa quelli previsti per il prossimo anno scolastico) - osservano Pagliaro e Scozzaro - sarebbero devastanti''. Nel documento si rileva che ''dal misero 3% di tempo pieno presente in Sicilia (a fronte del 70% e perfino 90% delle regioni piu' ricche) ci avviciniamo ormai a percentuali prossime allo zero''. Per quanto riguarda il personale Cgil e Flc chiedono che la Regione solleciti al ministero dell'istruzione di utilizzare una parte del personale docente soprannumerario in progetti di integrazione dei disabili, di lotta alla dispersione scolastica e per il recupero del disagio sociale. Tra le richieste di Cgil e Flc una conferenza regionale di servizio sull'infanzia e la scuola primaria.

E ancora , l'attivazione di iniziative e progetti con risorse regionali ed esterne per aumentare il tempo scuola (tempo prolungato e tempo pieno) attraverso i servizi alla scuola degli Enti Locali e con attivita' di arricchimento formativo e di sostegno alla didattica. ''Il personale precario - sostiene il sindacato- e' una priorita' politica per la Flc e per la Cgil, per coniugare la risposta sulla qualita' dell'offerta formativa con la risposta all'espulsione dal lavoro di migliaia di precari''. E in quest'ottica chiede che si rivedano i progetti Por (cosiddetti salvaprecari), ''che si sono rivelati insufficienti per gli studenti e per i precari''. Sollecitati anche interventi per la sicurezza degli edifici scolastici e per l'edilizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog