Cerca

'Ndrangheta: Calabria, accordo per uso beni confiscati a fini scolastici

Cronaca

Catanzaro, 2 mag. - (Adnkronos) - Un importante accordo per l'utilizzo a fini scolastici e culturali dei beni confiscati alla criminalita' e' stato sottoscritto dal presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti con il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini. Il protocollo d'intesa e' denominato ''Piu' scuola e meno mafia'' ed e' seguito presso il Ministero da Maria Fedele. Sara' presto costituito dall'assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri un gruppo di lavoro paritetico per attuare al piu' presto l'accordo.

In occasione del conferimento del premio "L'operatore d'oro" al procuratore della direzione nazionale antimafia Piero Grasso stamattina a Vibo Valentia, il presidente Scopelliti si e' complimentato con lui per i successi costanti nel contrasto in profondita' alla criminalita' organizzata e ha commentato l'accordo con il ministro Gelmini sostenendo che ''e' una priorita' politica assoluta della Regione Calabria diffondere la cultura della legalita' attraverso impegni concreti dall'elevato valore simbolico, come l'utilizzo dei beni confiscati alla 'ndrangheta".

"La scuola deve essere in prima fila in questa battaglia civile. Infatti -ha proseguito- nei giorni scorsi ho inviato una lettera al ministro Gelmini per valutare l'opportunita' di aumentare il tempo scuola nei comuni ad alta densita' criminale, in modo da consentire agli studenti di rimanere il piu' possibile in contatto con gli ambienti educativi. A tale riguardo, possiamo anche orientare risorse significative del fondo sociale europeo. Nelle prossime settimane ci saranno degli incontri operativi al Ministero per approfondire questa iniziativa''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog