Cerca

Chiesa: Firenze, archiviazione per abusi sessuali don Cantini, reati prescritti

Cronaca

Firenze, 2 mag. - (Adnkronos) - Il pm di Firenze, Paolo Canessa ha chiesto l'archiviazione, poi accolta dal gip, per la vicenda degli abusi sessuali perpetrati dall'ex parroco don Lelio Cantini, il sacerdote accusato di violenze sessuali plurime su minori quando era curato alla parrocchia Regina della Pace di Firenze, e ridotto allo stato laicale da papa Benedetto XVI nel 2007. Si tratta di violenze ''gravi'' protrattesi ''per 20 anni'', scrive Canessa, osservando pero' che i reati sono prescritti, o mancano le querele. Il pm parla anche di ''comportamento apparentemente omissivo'' delle autorita' ecclesiastiche dell'epoca''.

Nella richiesta di archiviazione per don Cantini, si fa riferimento anche a un ''principio di riscontro'' per le accuse di violenze sessuali rivolte da un gay fiorentino ad alcuni sacerdoti, tra i quali ci sarebbe stato l'attuale vescovo ausiliare di Firenze, monsignor Claudio Maniago. Gli investigatori hanno rinvenuto un contributo di 4 milioni delle vecchie lire (i fatti risalirebbero al 1996) nei conti bancari dell'uomo, provenienti da una parrocchia, e che sarebbero stati usati per mettere a tacere l'accusatore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog