Cerca

Camorra: Consap, arresto Caterino grazie ad abnegazione operatori polizia

Cronaca

Roma, 2 mag. - (Adnkronos) - La cattura di Mario Caterino, ritenuto il numero due del clan dei Casalesi, arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Caserta, e' stato possibile grazie ''all'abnegazione e al sacrificio'' degli operatori di polizia, nonostante i mille problemi che ogni giorno sono costretti a vivere. Lo sottolineano i segretari provinciali del sindacato di polizia Consap di Caserta, Giulio Incoronato e Francesco Paolo Russo, commentando l'arresto del latitante, inserito nella lista dei 30 piu' pericolosi d'Italia.

La Consap, che esprime gratitudine agli operatori di polizia Squadra Mobile di Caserta, Napoli e Servizio Centrale Operativo, invita a ''non dimenticare che la categoria sta subendo tagli su tagli dalle missioni allo straordinario, finanche le pulizie''.

"Ora - concludono Incoronato e Russo - speriamo che questo valore in piu', che sta liberando l'Italia da latitanti eccellenti, venga premiato da uno sforzo da parte del Governo con il ripristino dei fondi tagliati''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog