Cerca

Unita' d'Italia: a 'Umbria Jazz' un concorso rivisita l'inno di Mameli

Spettacolo

Roma, 2 mag. - (Adnkronos)- A 'Umbria Jazz' quest'anno si festeggiano i 150 anni dell'Unita' d'iItalia con un concorso rivolto ai musicisti. Obiettivo dell'iniziativa: rileggere l'inno di Mameli secondo 'le proprie corde', la propria sensibilita' e la propria immaginazione. La sezione italiana della kermesse umbra, che si svolgera' a Perugia dall'8 al 17 luglio, sara', infatti, dedicata all'anniversario dell'Unita' con un progetto pensato ad hoc, del tutto originale e inedito. A tutti gli artisti italiani presenti al Festival sara' chiesto di eseguire durante il loro concerto una rilettura personale in chiave jazz dell' Inno di Mameli, un modo per celebrare la nostra identita' nazionale.

'Fratelli d'Italia' sara' rivisitato con una specifica chiave di lettura: ritrovare il senso di appartenenza, l'essere orgogliosi del proprio Paese. Contemporaneamente con l'iniziativa 'Invito a Umbria Jazz 11' si rende omaggio al made in Italy, che ormai e' maturo, originale e artisticamente di grande rilevanza. In questa edizione dell'Umbria Jazz la rappresentanza italiana di artisti sara', infatti, ancora piu' numerosa rispetto alle precedenti.Ad unire idealmente l'Italia sulle note musicali dell'Inno di Mameli saranno: Danilo Rea e Flavio Boltro, Giovanni Guidi, Gianluca Petrella, il Tinissima Quartet di Francesco Bearzatti, Giovanni Falzone, Danilo Gallo e Zeno De Rossi, Marco Tamburini, Gabriele Mirabassi, Dado Moroni, Roberto Gatto in una formazione con Gaetano Partipilo. Questi sono solo alcuni nomi degli artisti.

Il concorso di rivisitazione dell'Inno di Mameli rientra in una delle iniziative di 'Invito a Umbria Jazz 11' che prevede una serie di eventi, tutti finalizzati ad allargare il target del Festival, e a scoprire il cuore dell'Italia attraverso la musica. L'iniziativa 'Invito a Umbria Jazz 11' si iscrive anche nell'impegno che Conad, presente in Umbria attraverso la cooperativa Pac2000A, ha assunto nei confronti dei territori in cui opera, ed e' sponsor insieme ad Umbria Jazz e la Camera di Commercio. La Conad ha, infatti, rafforzato il proprio sostegno alla manifestazione sperimentando la formula 'Invito a Umbria Jazz'. Non una semplice sponsorizzazione, ma la partecipazione attiva alla promozione dell' Umbria Jazz e alla valorizzazione del territorio, accanto ai promotori e alle istituzioni locali. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog