Cerca

Torino: federalismo fiscale e Province, due giorni di analisi

Economia

Torino, 2 mag. - (Adnkronos) - Un quadro complessivo sullo stato di salute economica delle Province legata anche al federalsimo fiscale e' l'argomento al centro del seminario nazionale, organizzato dall'Unione province Italiane e dalla Provincia di Torino, che si svolge oggi e domani in corso Inghilterra a Torino.

I primi dati presentati nella due giorni dal titolo ''L'autonomia finanziaria e tributaria delle Province all'avvio del federalismo fiscale e nel quadro dei vincoli di finanza pubblica'', mettono in evidenza le difficolta' che stanno incontrando gli enti di area vasta: le uscite complessive sono diminuite del 10%, con un impatto decisamente elevato per quanto riguarda le spese in conto capitale, dimnuite dal 2008 al 2010 di oltre il 23%. Sono in calo le accensioni di nuovi prestiti, segno di una frenata decisiva degli investimenti, le entrate sono calate dell'8%, ed anche le spese per il personale sono diminuite dell'11%.

Spiega il direttore generale dell'Upi, Piero Antonelli, che se da un lato "i vincoli imposti dal patto di stabilita' non solo rallentano i pagamenti degli investimenti, ma incidono anche sulla loro programmazione'', dall'altro vi sono voci, come le entrate tributarie, che a causa della generale crisi economica hanno subito notevoli tagli. ''La crisi del mercato dell'auto - porosegue Antonelli - ha drasticamente ridotto entrate -per esempio Rc auto- fondamentali nella finanza delle Province, e che tali resteranno anche con il passaggio al federalismo fiscale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog