Cerca

Abruzzo: energia rinnovabile, salvi investimenti per impianti prima 29 marzo

Economia

Pescara, 2 mag. - (Adnkronos) - Non subiranno gli effetti restrittivi della nuova legislazione nazionale gli investimenti per l'installazione di impianti di energia rinnovabile in Abruzzo, gia' in fase avanzata. Infatti, con un provvedimento "atteso e fondamentale per gli operatori del settore" la Giunta regionale ha puntualizzato, chiarito e snellito le procedure autorizzative, alla luce del decreto legislativo del 3 marzo 2011, che recepisce le direttive comunitarie, stabilendo che i titoli autorizzativi acquisiti gia' con deposito degli atti al Servizio regionale competente prima del 29 marzo 2011 non sono oggetto degli effetti del nuovo decreto.

"Questo - ha sottolineato l'assessore all'Energia Mauro Di Dalmazio che ha illustrato in una conferenza stampa l'atto deliberativo - ha una valenza di sostanza, considerato che gli investimenti per gli impianti di energia rinnovabile in Abruzzo si aggirano sull'ordine di qualche centinaia di milioni di euro. Operatori, imprenditori e banche erano gia' esposti con procedure in avanzato stato di lavori quando il decreto legislativo del 3 marzo scorso ha profondamente modificato le linee di indirizzo, soprattutto per il fotovoltaico a terra, generando confusione ed un comprensibile timore per l'entita' degli investimenti".

"Aver quindi stabilito una data, quella del 29 marzo per l'efficacia dei titoli autorizzativi - ha aggiunto - significa aver generato effetti pratici decisamente positivi per la messa in sicurezza sia dell'attivita' imprenditoriale e sia dello sviluppo delle energie rinnovabili". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog