Cerca

1 maggio: Renzi a Bonanni, disponibile a confronto con sindacato

Economia

Firenze, 2 mag. - (Adnkronos) - ''Sono pronto a qualsiasi discussione purche' si entri nel merito. Nessuno di noi ce l'ha con il sindacato. Le polemiche per me sono inesistenti: sono pronto a fare la discussione con chi vuole''. Lo ha detto il sindaco di Firenze Matteo Renzi (Pd), rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull'invito rivoltogli dal segretario della Cisl, Raffaele Bonanni, di partecipare a un dibattito pubblico sui temi del lavoro e del Primo Maggio.

''Quando ho proposto di dimezzare i parlamentari - ha proseguito Renzi - nessuno mi ha accusato di voler mettere in discussione la sovranita' del Parlamento: io ho solo detto di dimezzarli perche' sono troppi. Quando invece ho chiesto di dimezzare i sindacalisti, i permessi sindacali, il costo che il sindacato rappresenta, perche' mi dicono che attacco il sindacato? Non lo sto attaccando, sto difendendo il diritto dei lavoratori ad avere un sindacato che funzioni. Se i sindacati sono piu' capaci di rispondere a chi e' precario, a chi non e' garantito fanno un bene a loro stessi e ai cittadini''.

''Dopo che abbiamo detto che i negozi del centro il Primo maggio potevano stare aperti, un sindacato ha attaccato la citta' di Firenze, ma si e' dimenticato di attaccare tutti gli altri Comuni che hanno fatto la stessa cosa'', ha concluso Renzi, che nei giorni scorsi aveva parlato, al riguardo, di uno ''sciopero ad personam'' contro di lui e la sua amministrazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog