Cerca

Biennale Venezia: Sgarbi ritira dimissioni su richiesta di Berlusconi

Cultura

Roma, 2 mag. - (Adnkronos) - Il critico Vittorio Sgarbi ha ritirato oggi le sue dimissioni da curatore del Padiglione Italia della Biennale di Venezia, su richiesta del premier Berlusconi. Dimissioni, spiega il critico all'ADNKRONOS, ''non determinate da uno scontro con Galan ma dal fatto che non so dove mettere gli artisti. Non sono una vittima".

Sgarbi ha chiarito di avere incontrato ''ieri sera e stamattina il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che mi ha invitato a ritirare le dimissioni''. Sgarbi ha chiarito che il premier ''ha garantito il suo diretto impegno per il reperimento dei fondi e per consentire l'accoglienza a tutti gli artisti invitati e segnalati dai piu' importanti scrittori e uomini di cultrura italiani e stranieri''.

"Il vero problema del Padiglione Italia della Biennale di Venezia e' la mancanza degli spazi -commenta Sgarbi- in cui mettere gli artisti e le mostre gia' programmate. I fondi si possono trovare -conclude- ma gli spazi, ad un mese dall'inizio, sono una vera tragedia''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog