Cerca

Toremar: Parente, non verra' assorbita in Moby

Economia

Roma, 2 mag. - (Adnkronos) - Toremar non verra' assorbita in Moby e ''conservera' una sua identita' distinta, al fine di preservare gli organici e la contrattualistica del lavoro in corso''. Ad affermarlo e' l'amministratore delegato di Moby spa, Luigi Parente, in riferimento, si legge in una nota, a un comunicato della Filt-Cgil nei giorni scorsi.

''La sede della Toremar -sottolinea Parente- restera' a Livorno cosi' come i suoi dipendenti. Il nostro programma prevede inoltre investimenti in nuove unita' per circa 60 milioni di euro. La Moby, da oltre 40 anni sul territorio fra Livorno e Portoferraio, con piu' di 40 navi e un patrimonio netto di 156 milioni di euro, ha trovato con difficolta' la copertura finanziaria a fronte degli investimenti per Toremar previsti per 60 milioni di euro''.

''Ci domandiamo -prosegue Parente- come la Toscana di Navigazione con 4 milioni di euro di capitale, compagnia neo costituita, possa far fronte agli investimenti cosi' sproporzionati, come da loro annunciati, per 75 milioni di euro. Infatti la Toscana di Navigazione ricorrerebbe ai finanziamenti bancari per circa l'80% dell'investimento. In questo momento di profonda stretta creditizia, tutto cio' pare iscrivibile soltanto al libro dei sogni. La Regione si vede cosi' tutelata dalle penali economiche, ma totalmente scoperta sul servizio''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog