Cerca

'Ndrangheta, blitz contro i Mazzaferro: arrestato sindaco Marina di Gioiosa Jonica

Cronaca

Reggio Calabria, 3 mag. - (Adnkronos) - E' in corso da questa mattina un'operazione della Polizia nei confronti della cosca Mazzaferro di Marina di Gioiosa Jonica. Gli uomini della squadra mobile della questura di Reggio Calabria, del commissariato di Siderno e dello Sco di Roma stanno eseguendo 40 ordinanze di custodia cautelare emesse su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria nei confronti di vertici e affiliati della cosca, accusati di associazione mafiosa.

Tra le persone arrestate c'è anche il sindaco di Marina di Gioiosa Jonica, Rocco Femia, e altri componenti di giunta . Secondo quanto accertato nelle indagini, il voto alle amministrative del 2008 sarebbe stato inquinato dalle infiltrazioni della 'ndrangheta. Sono emersi condizionamenti anche negli appalti pubblici per la Ss 106 jonica e al Comune.

''Questa è l'ennesima riprova di quello che diciamo da anni: c'è un'intima connessione tra 'ndrangheta e certa politica. La 'ndrangheta vota e fa votare. E non é ne' di destra né di sinistra'', dice all'ADNKRONOSil procuratore aggiunto della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria Nicola Gratteri.

Femia sarebbe stato scelto dalla cosca Mazzaferro e appoggiato alle elezioni amministrative del 2008 per poter mettere le mani sugli appalti pubblici. Sulla prossima tornata elettorale di metà maggio, il magistrato auspica ''che gli arresti di oggi facciano riflettere cinque minuti i candidati a stare lontano dalla 'ndrangheta. Anche se non è escluso - ha aggiunto - che in qualche caso i giochi siano già fatti. Non so se ce la faranno a stare lontani dalla 'ndrangheta''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog