Cerca

Camorra: candidati Pdl a Quarto arrestati, sospesi dal partito

Cronaca

Napoli, 3 mag. (Adnkronos) - I candidati Pdl al consiglio comunale di Quarto, in provincia di Napoli, coinvolti negli arresti di questa mattina effettuati dal Nucleo operativo di Napoli, "risultano sospesi" dal partito "in attesa che le vicende si chiariscano". Lo rendono noto il coordinatore provinciale del Pdl Napoli, Luigi Cesaro, e il vice vicario Enzo Nespoli. I due candidati arrestati sono Salvatore Camerlingo, cugino del boss Salvatore Licciardi, con l'accusa di spaccio di droga e detenzione illegale di armi, e Armando Chiaro, accusato di essersi intestato beni del clan Polverino facendo da prestanome.

Il senatore Carlo Sarro, componente della Commissione parlamentare Antimafia, e' stato nominato garante per la Legalita' per il Pdl di Quarto: "A lui - aggiungono Cesaro e Nespoli - spettera' il compito di supervisionare lo svolgimento della campagna elettorale, assicurando che il Pdl sia al riparo da ogni contaminazione con la malavita. Nel seguire con la massima attenzione gli sviluppi giudiziari in atto a Quarto, intendiamo, con la nomina di Carlo Sarro, assicurare una risposta immediata del partito ad ogni rischio di infiltrazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog