Cerca

Camorra: Amendola (Pd), legami con centrodestra inquietanti

Cronaca

Napoli, 3 mag. (Adnkronos) - ''I legami e la connivenza tra il centrodestra e la camorra diventano ogni giorno piu' inquietanti e sono il frutto del sistema di potere guidato da Nicola Cosentino da cui Gianni Lettieri non puo' chiamarsi fuori: siamo stanchi delle scuse del giorno dopo''. A dichiararlo e' il segretario regionale Pd Campania Enzo Amendola, dopo il blitz che ha interessato il clan camorristico dei Polverino e che ha visto l'arresto di due candidati Pdl al consiglio comunale di Quarto, in provincia di Napoli.

''E' da mesi - prosegue Amendola - che denunciamo una questione morale nel partito di Berlusconi in Campania. E' dall'inizio della campagna elettorale, inoltre, che si susseguono casi scandalosi in tutta la provincia frutto di un sistema politico costruito nel tempo da Cosentino. Da Afragola a Giugliano, da Gragnano a Torre del Greco, da Pignataro Maggiore, e ancora le vicende Luigi Cesaro, i candidati nelle liste a sostegno di Lettieri, Roberto Conte, sono solo la punta di un iceberg che rischia di travolgere Napoli''.

''La camorra non solo vuole condizionare la politica ma entrare dalla porta principale nelle sedi istituzionali: bisogna fermarli. Non e' piu' un problema locale, ma una questione nazionale che va affrontata in modo deciso da parte di tutti. Il Pd ha fatto e continua a fare la sua parte, chi continua a tacere e' complice'', conclude Amendola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog