Cerca

Sanita': a Sassari primo corso di aggiornamento sulla ricostruzione mammaria (2)

Cronaca

(Adnkronos) - L'ultimo ritrovato della scienza non deve pero' essere relegato solo in una sala operatoria, ma deve poter raggiungere tutti gli specialisti che trattano la patologia tumorale e ancor di piu' l'utenza finale, le donne, che spesso sono all'oscuro dei trattamenti di cui possono beneficiare nella propria regione.

Con gli attuali progressi delle terapie oncologiche ed il conseguente miglioramento della qualita' di vita, la ricostruzione mammaria assume oggi un ruolo di primaria importanza, restituendo l'integrita' fisica perduta e favorendo il rapido reinserimento sociale delle pazienti, senza interferire con l'iter terapeutico ed il follow-up oncologico.

Le molteplici attenzioni rivolte dai differenti specialisti che si rivolgono a questa branca della chirurgia plastica ne fanno una vera e propria ''super-specializzazione'' perennemente in evoluzione, che vede i propri protocolli modificarsi di anno in anno grazie ai continui apporti della ricerca sul campo e di base. Il trapianto di adipociti autologhi a distanza, o lipofilling, e' negli ultimi anni divenuto una realta' clinica routinaria nelle ricostruzioni mammarie e deve pertanto essere considerato come una delle tecniche di base di questa disciplina ricostruttiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog