Cerca

Roma: legata a un termosifone e picchiata, arrestato il marito

Cronaca

Roma, 3 mag. - (Adnkronos) - E' stata piu' volte minacciata dal marito anche con un'arma detenuta illegalmente, legata ad un termosifone e picchiata per tre giorni. La vittima, una donna di 37 anni, aveva subito in silenzio per paura di ritorsioni nei confronti suoi e del figlio minore, avuto da un precedente matrimonio. Ma gli agenti del commissariato Aurelio, diretto da Federico Gazzellone, hanno messo fine alle violenze arrestando l'uomo, un 42enne.

Le indagini sono partite dopo un terribile incidente stradale avvenuto la scorsa settimana: la 37enne, mentre viaggiava in macchina sulla via Aurelia in compagnia del marito, e' rimasta coinvolta in un sinistro ed e' stata portata in ospedale e ricoverata in rianimazione. Una volta giunti in ospedale, i parenti della donna, hanno sospettato che quell'incidente potesse essere stato indotto allo scopo di nascondere le violenze e una situazione familiare tesa ed hanno percio' deciso di rivolgersi alla polizia.

Dalle loro parole sono venuti alla luce mesi e mesi di maltrattamenti che la donna aveva subito in silenzio. Piu' volte minacciata anche con un'arma detenuta illegalmente, legata ad un termosifone e picchiata per tre giorni, la vittima da diverso tempo aveva deciso di porre fine a quelle continue aggressioni. Dopo aver raccolto le testimonianze dei familiari e della stessa vittima, gli investigatori hanno deciso di intervenire immediatamente per evitare che quei maltrattamenti potessero sfociare in peggiori conseguenze. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog