Cerca

Bari: chiede 150mila euro per restituire bottino rapina, arrestato (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Alla rapina seguirono poi alcune telefonate estorsive fatte da un cittadino cinese ad una connazionale, responsabile della merce rapinata appartenente ad una ditta di spedizioni e ad un commerciante parente della stessa, nelle quali l'anonimo interlocutore pretendeva la somma di 150 mila euro per la restituzione di tutta la merce consistente in 499 colli e pacchi sigillati.

Le vittime, non facendosi intimidire dall'estorsore, si sono rivolte ai carabinieri che si sono presentati all'appuntamento nell'autoparco di Bitetto fissato nel corso dell'ennesima telefonata ad una delle vittime nella quale si concordava lo scambio tra denaro e refurtiva.

Li' hanno fermato il 26enne, in compagnia di un complice riuscito a fuggire, che stava mostrando al commerciante l'intero carico in un deposito. La refurtiva e' stata interamente restituita al proprietario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog