Cerca

Camorra: Amendola (Pd), emergenza morale in PdL

Cronaca

Napoli, 3 mag. - (Adnkronos) - "I legami e la connivenza tra il centrodestra e la camorra diventano ogni giorno piu' inquietanti e sono il frutto del sistema di potere guidato da Nicola Cosentino da cui Gianni Lettieri non puo' chiamarsi fuori: siamo stanchi delle scuse del giorno dopo". Lo dichiara Enzo Amendola segretario regionale Pd Campania, dopo il blitz che ha interessato il clan camorristico dei Polverino e che ha visto l'arresto di due candidati Pdl al consiglio comunale di Quarto (Napoli).

"E' da mesi che denunciamo una questione morale nel partito di Berlusconi in Campania. - aggiunge - E' dall'inizio della campagna elettorale, inoltre, che si susseguono casi scandalosi in tutta la provincia frutto di un sistema politico costruito nel tempo da Cosentino. Da Afragola a Giugliano, da Gragnano a Torre del Greco - spiega Amendola - da Pignataro Maggiore, e ancora le vicende Luigi Cesaro, i candidati nelle liste a sostegno di Lettieri, Roberto Conte, sono solo la punta di un iceberg che rischia di travolgere Napoli".

"La camorra non solo vuole condizionare la politica - conclude - ma entrare dalla porta principale nelle sedi istituzionali: bisogna fermarli. Non e' piu' un problema locale, ma una questione nazionale che va affrontata in modo deciso da parte di tutti. Il Pd ha fatto e continua a fare la sua parte, chi continua a tacere e' complice".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog