Cerca

Confindustria: a Firenze mette quattordici imprese in rete (2)

Economia

(Adnkronos) - ''Confindustria ha creduto fin da subito nello strumento del contratto di rete -ha sottolineato Giovanni Gentile, presidente di Confindustria Firenze-. La realizzazione del contratto Ribes e' la testimonianza concreta della potenzialita' di questo strumento. Le piccole e medie imprese di filiera possono cogliere opportunita' di innovazione, qualita' ed economicita' difficilmente raggiungibili singolarmente e confermare cosi' la loro importanza nello sviluppo e nella crescita anche delle grandi imprese poste sul nostro territorio''.

Ribes-Rete di Imprese Biomedicali vanta inoltre un ulteriore elemento di distinzione. E' un contratto di rete inserito nell'ambito della filiera: una innovativa esperienza di collaborazione fra impresa leader e fornitori strategici. L'affermazione di nuova politica industriale che nella Rete realizza la sintesi ideale tra il valore delle imprese della filiera e la forza e l'esperienza dell'impresa capofila: Esaote, impresa leader nel settore delle apparecchiature biomedicali.

"Con l'avvio della Rete di Imprese Biomedicale Ribes - di cui Esaote e' capofila - inizia un percorso che e' anche di sperimentazione di questo nuovo importante strumento di politica industriale -aggiunge Fabrizio Landi, amministratore delegato di Esaote- , in cui grandi Aziende e Pmi si associano per mantenere e conquistare nuovi livelli di competitivita' sul mercato globalizzato mondiale". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog