Cerca

Riccione: Comune punta telecamere su aiuole contro ladri di piantine

Cronaca

Rimini, 3 mag. - (Adnkronos) - Il Comune di Riccione dichiara guerra ai ladri di piantine che depredano le aiule pubbliche lasciandole sguarnite e che pur di risparmiare pochi spiccioli sono pronti a rischiare una denuncia per furto. Contro il malcostume del prelievo a scrocco, l'amministrazione ha deciso impiegare le telecamere di sorveglianza, alcune gia' presenti sul territorio, altre da installare o re-indirizzare contro le fioriere in cui il furto dei fiori e' piu' frequente.

In questo modo sara' possibile dare un nome e un volto ai 'giardinieri di frodo', che avranno cosi' modo di ripagare il danno e di affrontare una denuncia per furto e danneggiamento di un bene pubblico. Nei giorni scorsi alcune di queste telecamere, gia' attive e collegate alla sala di controllo della Polizia Munipale, sono state appositamente indirizzate sui punti di prelievo piu' frequente. Grazie a internet, inoltre, il controllo potra' avvenire anche dai computer del gruppo di lavoro sul decoro cittadino presso lo staff del sindaco.

"Il danno economico derivante dai continui rimpiazzi di piante nelle aiuole pubbliche e' rilevante - fanno sapere dal Settore manutenzione del verde pubblico di Geat Riccione - quantificabile in diverse migliaia di euro. Ma e' aggravato dall'immagine di sciatteria che una fioriera devastata e depredata comunica, unita all'impressione di vivere in un paese poco civile, in cui quello che e' di tutti finisce per essere di nessuno, e quindi chiunque se ne puo' servire a suo piacimento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog