Cerca

Crisi economica: Cgil Bologna, 786 imprese e 20.916 lavoratori coinvolti (2)

Economia

(Adnkronos) - Quanto ai settori, quello piu' in crisi e' il meccanico con 440 aziende in difficolta'. segue il commercio con 144 aziende, l'edilizia con 69, il tessile con 46, il comparto della Comunicazione e poligrafici con 45 aziende, il settore trasporti- logistica con 23 e l'agroalimentare con 17 casi di crisi. Non solo. Sono 52 le aziende che sono entrate nel periodo finale di erogazione degli ammortizzatori sociali e che se non interverra' una ripresa del mercato dovranno attivare le procedure di licenziamento e di mobilita' per circa un migliaio di persone.

"A Bologna e' tornato il fenomeno della disoccupazione strutturale - avverte Gruppi - ci sono migliaia di persone che non hanno davanti alcuna prospettiva lavorativa, giovani e non colpiti da una vera e propria maledizione: troveranno solo posti con condizioni di lavoro da schifo e malpagati, anche se altamente qualificati". Gruppi rivolge poi una domanda ad Unindustria Bologna e chiede se reputi "normale pensare di competere sul piano della qualita' avendo un mercato del lavoro cosi' disastrato". Secondo Gruppi, insomma, "siamo in un passaggio cruciale, in cui l'esercizio della responsabilita' non puo' passare solo dall'inerzia, serve un'azione ed e' per questo che il 6 maggio saremo in piazza per lo sciopero generale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog