Cerca

Strage Erba: Olindo e Rosa, ergastolo confermato in appello il 20 aprile 2010/Adnkronos

Cronaca

Roma, 3 mag. - (Adnkronos) - Ergastolo. Bastano cinque ore alla prima sezione della Corte d'Appello di Milano presieduta da Maria Luisa Dameno il 20 aprile del 2010 per ribadire la colpevolezza di Olindo Romano e Rosa Bazzi, gia' condannati al massimo della pena in primo grado per la strage di Erba.

Nessuna riapertura del dibattimento, niente perizia psichiatrica come chiesto dalla difesa degli imputati. Neanche il tempo per repliche e controrepliche l'ultima udienza, la sesta, finisce in pochi minuti, giusto il tempo di decidere la presenza delle telecamere in aula alla lettura della sentenza e il divieto di inquadrare Olindo e Rosa. Una scelta voluta dai coniugi che dopo i flash e le immagini del processo di primo grado, rifiutano di essere ripresi dietro le sbarre.

Sono le 15.27 quando viene letta la sentenza. In un minuto la tensione dei familiari delle vittime si scioglie in un accenno di sorriso, mentre Olindo e Rosa restano come impietriti. In quella sorta di 'cella matrimoniale' invocata a gran voce c'e' solo il tempo di un abbraccio, poi il volto di Rosa si bagna di lacrime e i due coniugi lasciano l'aula. "Giustizia e' fatta. Sono contentissimo". Cosi' Mario Frigerio, unico sopravvissuto al quadruplice omicidio dell'11 dicembre 2006, commenta la sentenza. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400