Cerca

Carceri: stand dei prodotti dei detenuti toscani in mostra a Firenze (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Anche un modo per ottenere una piccola fonte di reddito. ''La crisi - ha aggiunto Allocca - attraversa anche quelle mura spesse che separano queste persone dalla societa' civile e sono sempre minori gli aiuti che provengono dalle rispettive famiglie. Questo puo' permettere anche di avere un piccolo contributo per condurre una vita migliore all'interno del carcere. Pero' quello che piu' conta e' il risultato che si ottiene sotto il profilo del reinserimento. Il lavoro e la creativita' sono espressioni della vita che continua malgrado tutto. Tutto cio' che viene fatto all'interno di queste strutture e' un'esperienza davvero significativa''.

Monica Sgherri ha sottolineare che ''si tratta di un'esperienza di buona pratica, buona politica e solidarieta' vera per connettere il 'dentro' e il 'fuori' il carcere, e capace di contribuire a superare quella consuetudine diffusa che fa rimuovere questi luoghi dalla percezione collettiva'' e che ''nella difficilissima situazione in cui si trovano gli istituti di pena nel nostro paese sviluppare questa esperienza lavorativa e dargli continuita' e' una strada da perseguire con determinazione per concretizzare questo importante diritto al lavoro e la funzione educativa che vi e' legata''. Sgherri ha spiegato anche che lo sviluppo futuro del progetto e' legato alla realizzazione di uno spazio web dove far conoscere le produzioni e avviarne la commercializzazione online.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog