Cerca

Cinema: Sion Sono protagonista Rapporto Confidenziale Torino Film Fest 2011

Spettacolo

Torino, 3 mag. (Adnkronos/Cinematografo.it) - Dopo il danese Nicolas Winding Refn (in concorso a Cannes con 'Drive') nel 2008 e la miscellanea new horror di quest'anno, il Rapporto Confidenziale del Torino Film Festival 2011 sara' dedicato a Sion Sono, l'eccentrico, travolgente poeta, romanziere e cineasta giapponese che partecipa alla Quinzaine des realizateurs con 'Guilty of Romance'.

Nato a Toyokawa, Aichi, nel 1961, Sion Sono comincio' a pubblicare poesie a soli 17 anni, divenendo presto uno dei piu' apprezzati rappresentanti della cultura giapponese moderna. L'esordio nel lungometraggio e' nel 1990, con 'Bicycle Sighs', un grande successo in Giappone e in molti festival internazionali. Dopo aver scritto e diretto 'The Room', la storia di un serial killer, nel 1994 Sion Sono appare in Otaku, il documentario sul Giappone post-moderno di Jean-Jacques Beneix. Da allora Sion Sono alterna performance poetiche e film, tra i quali, nel 2001, 'Suicide Circle' - uno dei suoi titoli piu' famosi - thriller sull'inquietante tasso di suicidi del Giappone.

Visionario, provocatorio e torrenziale, Sion Sono mescola psicanalisi e Grand Guignol, me'lo e cultura pop, horror e politica, serial killer e dark ladies. 'Suicide Circle', 'Into a Dream', 'Norikpo's Dinner Table', 'Strange Circus', 'Exte-Hair Extensions', 'Love Exposure', 'Lords of Chaos', 'Cold Fish' sono solo i titoli piu' noti della sua filmografia, che verra' presentata nella quasi totalita' a Torino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog