Cerca

Roma: Pd, abbattimento mille alberi a Fiumicino spiana strada a cementificazione

Cronaca

Roma, 3 mag. - (Adnkronos) - ''L'abbattimento di mille alberi a pochi metri dalla riserva statale del litorale romano, dove ricade l'aeroporto di Fiumicino, pare essere la prima mossa sulla strada della cementificazione dei 1.300 ettari di agro romano da parte di Adr (aereoporti di Roma), che forse vuole anticipare i tempi del faraonico progetto di raddoppio di Fiumicino, a spese dell'ambiente e della tutela della salute". Lo dichiarano i senatori del Pd Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, che hanno presentato un'interrogazione parlamentare in merito all'abbattimento radicale di un migliaio di eucalipti frangivento sul litorale romano, in una zona agricola al confine con l'aeroporto di Fiumicino.

"Oltre ai supposti vantaggi per il sistema aeroportuale - aggiungono i due senatori - occorre ricordare quali saranno le ricadute in termini di nuove cubature che il progetto di raddoppio di Fiumicino portera' con se': su 1.300 ettari di nuovo aeroporto, l'8,2 dovra' essere destinato ad hotel, uffici, centri congressi e negozi, per circa 1.066.000 metri quadri di nuovo cemento e mattoni. La gran parte di queste strutture ricadranno sui mille ettari di proprieta' di un unico soggetto privato, ovvero Benetton. Se gli eucalipti costituivano effettivamente un pericolo al traffico aereo sarebbe stato sufficiente potarli, salvaguardando cosi' migliaia di kg di legno vivente che trattiene il carbonio atmosferico e la loro funzione di protezione delle colture dal forte vento". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog