Cerca

Lirica: incerto il futuro dell'opera, un convegno fa il punto (2)

Spettacolo

(Adnkronos) - Uno dei nodi da sciogliere, secondo i partecipanti al convegno, e' certamente la questione dell'incremento della produttivita'. Nel 2009 i nostri teatri lirici hanno messo in scena in media 77 recite d'opera ciascuno (dalle 125 della Scala alle 25 del San Carlo) contro, per esempio, le 226 recite della Staatsoper di Vienna, le 225 del Metropolitan di New York, le 203 dell'Opernhaus di Zurigo, le 184 dell'Ope'ra di Parigi.

Tema della produttivita' che e' strettamente legato a quello occupazionale e della sostenibilita' economica dell'attivita' istituzionale delle fondazioni liriche. Nonostante negli ultimi dieci anni i teatri d'opera abbiano ricevuto contributi pubblici per oltre 3,4 miliardi di euro, hanno accumulato perdite d'esercizio per quasi 180 milioni di euro; il patrimonio netto disponibile evidenzia un saldo negativo di oltre 58 milioni di euro; i debiti sono cresciuti di 121 milioni di euro, raggiungendo il totale di 282 milioni di euro.

Pochi numeri che descrivono una crisi severa e portano in primo piano il problema delle risorse. Per il futuro sviluppo del settore si rende indispensabile una programmazione su base pluriennale dei finanziamenti pubblici che dia certezze ai gestori dei teatri, insieme ad una profonda revisione delle modalita' di distribuzione del Fus, che dovra' tenere rigorosamente conto del conseguimento dell'insieme di finalita' generali e di obiettivi specifici assegnati al settore, anche introducendo forme oggettive ed efficaci di valutazione dei risultati. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog