Cerca

Ama: Alberti (Fds), utile di quasi 3 mln ma servizio in deficit

Economia

Roma, 3 mag. - (Adnkronos) - ''Il consiglio di amministrazione dell'Ama ha annunciato oggi un utile di quasi 3 milioni di euro nel primo trimestre 2011. Non c'e' di che rallegrarsi visto che solo qualche giorno fa l'Ama aveva comunicato un aumento della tariffa del 12% che gravera' sulla seconda bolletta dell'anno 2011''. E' quanto afferma Fabio Alberti, portavoce romano della Federazione della Sinistra.

''Tra l'altro - continua Alberti - anche al netto delle assunzioni nepotistiche, per le quali ancora nessuno ha pagato davvero, il bilancio del servizio rifiuti e' pesantemente in negativo visto che la raccolta differenziata non raggiunge quota 20%. L'Ama e' quindi 'fuorilegge' per l'ennesimo anno, sia nei confronti dello Stato italiano che dell'Europa. Inoltre, la raccolta differenziata e' realizzata con metodologie che non permettono la massimizzazione del riuso, del recupero e del riciclo che restano pressoche' inesistenti".

"La produzione procapite di rifiuto urbano - conclude - a Roma e' la piu' alta d'Italia tra le grandi citta'. Tutto a favore dell'arricchimento dell'avvocato Cerroni, padrone di Malagrotta, sempre in attesa dell'inevitabile crisi dei rifiuti. Alla luce di quanto detto - conclude - la Federazione della sinistra studiera' la possibilita' di attuare, da parte delle famiglie, l'autoriduzione della tariffa''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog