Cerca

Pedofilia: giornale vescovi Toscana, su don Cantini archiviazione che sa di condanna Chiesa

Cronaca

Firenze, 3 mag. - (Adnkronos) - La sentenza di archiviazione del caso Cantini ''ha fatto riemergere in questi giorni vecchie storie e vecchi dolori. Ed e' paradossale che proprio l'atto finale che avrebbe dovuto chiudere, mandandola in archivio, l'inchiesta giudiziaria, abbia finito per riaprire una ferita profonda per la Chiesa fiorentina. Ma i paradossi, se ben si guarda, sono piu' di uno. Primo fra tutti quello che il provvedimento di archiviazione appaia piuttosto una sentenza di condanna: ma una sentenza impropria, pronunciata senza processo e senza mai ascoltare tutti i diretti interessati''. E' quanto si legge in un editoriale pubblicato sul sito web di Toscanaoggi, il settimanale dei vescovi toscani, in merito all'archiviazione da parte del gip di Firenze, su richiesta del pm, del caso di don Lelio Cantini, il sacerdote ridotto allo stato laicale nel 2008 per abusi plurimi su minori quando era parroco della Regina della Pace a Firenze.

Il caso e' stato archiviato per prescrizione e per mancanza di querele, ma nelle motivazioni, sia il pm che il gip hanno accusato la Chiesa di non essersi mossa fino a quando la vicenda non e' finita sulla stampa. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog