Cerca

Impregilo: Pini studia dossier Igli, Ligresti a caccia di liquidita'/Il punto (2)

Finanza

(Adnkronos) - Vice presidente di Fonsai e della Immobiliare Lombarda, componente del cda di Milano Assicurazioni, rappresentante dei Ligresti nel patto di Rcs, Pini e' un manager dalla lunga esperienza e dalle dichiarazioni tranchant. "Non vedo Diego Della Valle fare l'editore del Corriere della Sera farebbe ridere come Ricucci", aveva detto nell'ultima assemblea del gruppo editoriale. Abile nel mondo della politica come in quello della finanza la sua scelta e' un segnale da non sottovalutare.

Craxiano, classe 1937, fondatore della casa editrice Sugarco, il suo nome e' legato all'istituto Iri, esperienza che dura fino al 1992 quando diventa consigliere per le privatizzazioni del presidente del Consiglio dei ministri Giuliano Amato. Nel 1994 finisce in guai giudiziari, ma Pini sa rialzarsi e continua a ricoprire ruoli anche pubblici: presidente della Consulta per i Grandi Eventi Culturali della Provincia di Roma, poi consigliere del ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri.

Membro del cda di Finmeccanica dal 2003 al 2005, successivamente entra a far parte del cda e del comitato esecutivo di Capitalia, attualmente Pini e' anche presidente del patto di sindacato di Gemina e vice presidente di Aeroporti di Roma. Un uomo di esperienza a cui Ligresti, da tempo, affida i dossier piu' difficili. Se la tentazione di tenersi tutto stretto piace all'ingegnere di Paterno', a spingerlo a vendere potrebbero essere le pressioni di Unicredit. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog