Cerca

Droga: spaccio e ritorsioni, il volto violento della nuova criminalita' romana/Adnkronos (2)

Cronaca

(Adnkronos) - A presidiare le aree circostanti c'erano le vedette pagate con i guadagni del traffico di droga. Appostate in luoghi strategici, segnalavano i movimenti delle forze dell'ordine vicino ai depositi, stipendiavano gli affiliati, e aiutavano i familiari di esponenti del gruppo finiti in carcere.

In totale sono trentotto gli arrestati, accusati a vario titolo di associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, tentato omicidio e sequestro di persona, con l'aggravante del metodo mafioso, e quarantatre' gli indagati. Le misure cautelari, emesse su richiesta della procura distrettuale antimafia di Roma, sono state eseguite da circa 200 carabinieri dalla prime ore di oggi. Sono poi finiti sotto sequestro beni mobili e immobili per un valore di circa cinque milioni di euro.

Secondo quanto ricostruito dal Ros durante le indagini, i conflitti per il controllo del mercato della droga tra l'organizzazione e altri gruppi criminali concorrenti avevano provocato in alcune occasioni anche gravi fatti di sangue: dal tentato omicidio di Paolo Abate il 15 maggio 2008 a quello di Giuseppe Molisso il 30 agosto 2008 e di Emiliano Zuin il 13 luglio 2008. Ma anche i tentativi di omicidio di Gabriele Cipolloni il 12 novembre 2008 e il 4 aprile 2009. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog