Cerca

Libia: CPI, motivi fondati per accusa per crimini guerra a forze sicurezza

Esteri

Washington, 4 mag. - (Adnkronos) - Ci sono motivi ragionevoli su cui fondare un'accusa per crimini di guerra e contro l'umanita' a carico delle forze di sicurezza fedeli a Muhammar Gheddafi per l'azione di repressione contro i partecipanti alle manifestazioni antiregime. Ad affermarlo e' stato il procuratore capo della Corte penale internazionale, l'argentino Luis Moreno-Ocampo.

In un rapporto indirizzato al Consiglio di Sicurezza - riferisce il 'Washington Post' - il procuratore capo della corte afferma che gli inquirenti hanno formulato stime preliminari ma 'credibili' secondo cui tra i 500 ed i 700 civili sarebbero stati uccisi dalle forze del governo.

Moreno-Ocampo ha quindi reso noto di voler presentare nelle prossime settimane la sua prima richiesta per mandati di arresto contro i funzionari "maggiormente responsabili di crimini contro l'umanita'" in Libia dal 15 febbraio. Gli abusi, ha inoltre aggiunto, stanno proseguendo. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog