Cerca

Carceri: stratagemma choc a Trieste, detenute cercano gravidanza per uscire (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Il piano - si legge sul 'Piccolo' - funziona cosi': dalle finestre delle celle, da dietro le sbarre, la detenuta con inequivocabili gesti avanza la richiesta a questo o quel detenuto scelto con chissa' quali criteri di complicita': significa che lei nel giro di pochi minuti, assieme alle compagne di sezione, verra' portata in cortile. Poi qualcuno, con un urlo o con un'imprecazione, distrae gli agenti della polizia penitenziaria incaricati di sorvegliare quanto accade in cortile".

Ed e' in quel preciso istante che il recluso getta dalla finestra un guanto al cui interno e' contenuto il liquido seminale. In alcuni casi i reclusi hanno anche tentato di passare alle donne gli involucri calandoli dalle finestre e utilizzando dei sottili fili di tessuto recuperati nel laboratorio dove si tengono anche le lezioni di taglio, cucito e maglieria. La donna che aspetta la ''donazione'' a quel punto intercetta il pacchetto e chiede di andare in bagno accampando un'urgenza, o tenta di nascondersi in un luogo appartato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog