Cerca

Carceri: Uil, quelle catanesi sovraffollate e senza personale

Cronaca

0

Catania, 4 mag. - (Adnkronos) - "La Casa Circondariale di Catania oggi ha un organico di 321 agenti uomini e 19 donne di Polizia Penitenziaria, ma 96 sono stati distaccati al Nucleo Traduzioni e Piantonamenti e in altri servizi, pertanto sono in servizio 244 unita' in totale a fronte di un organico previsto di 402 uomini e 33 donne, cioe' 435 . Di fatto l'organico e' carente quasi del 42%". E' quanto rende noto la Uil di Catania che domani, dalle 10 alle 12.30, terra' un presidio davanti alla Prefettura di Catania con i lavoratori degli istituti penitenziari per ''denunciare le inquietanti carenze delle carceri locali e lo sconcertante trattamento del personale in servizio''.

Alla manifestazione parteciperanno i segretari provinciali Uil e Uil PA Angelo Mattone e Armando Algozzino che consegneranno ai rappresentanti delle istituzioni un ''Rapporto sulle carceri di Catania e provincia'' dedicato alla memoria dei dodici agenti penitenziari catanesi morti suicidi, vittime di omicidi o stroncati da infarto e altre cause di servizio in questi ultimi anni''. In merito alla casa circondariale etnea, il sindacato fa sapere che i detenuti "dovrebbero al massimo essere 221 , mentre attualmente sono 580 detenuti: quasi il triplo rispetto al previsto.

A peggiorare le cose, da 6 anni il personale non fruisce di caserma per interminabili lavori di ristrutturazione e, anche qualora si completassero i lavori, non sono stati previsti i fondi per l'acquisto di mobili e suppellettili per l'arredo della caserma. Inoltre, sono stati negati i fondi per il servizio navetta che, a causa delle difficolta' per l'inagibilita' della caserma, accompagnava il personale per il pernottamento alla Scuola di S. Pietro Clarenza". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media