Cerca

Carceri: Uil, quelle catanesi sovraffollate e senza personale (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Mancano anche i fondi per i contratti di pulizia e manutenzione ordinaria. Al personale, inoltre - continua il dossier della Uil- non sono state pagate le missioni effettuate l'anno precedente e lo straordinario non viene pagato interamente al personale nonostante sia chiamato a svolgerlo nel servizio giornaliero espletato. Il personale, infine, ha passato l'inverno al freddo senza poter fruire di caloriferi e senza intervento Ministeriale sara' costretto a morire di caldo nelle garitte dotate di vetri antiproiettile, dove la temperatura arriva a circa 50 gradi nei mesi piu' caldi".

Si passa poi al carcere di Bicocca sempre a Catania che, osserva la Uil, ha "un organico previsto di 220 unita', mentre il personale in servizio effettivo e' di 163 unita' di cui 33 distaccati fuori sede, un in aspettativa e un sospeso". "La capienza regolamentare dell'Istituto e' di 150 detenuti, ma ad oggi sono presenti circa 180 detenuti sistemati in meta' edificio perche' l'altra meta' e' chiusa per lavori di ristrutturazione. Con il sovraffollamento, altresi' - sottolinea la Uil catanese- sono venute meno le condizioni igienico-sanitarie, mentre la cucina detenuti e' in stato di assoluto degrado e totalmente in contrasto con le normative sulla sicurezza: andrebbe immediatamente chiusa".

"La carenza di organico ormai e' insostenibile - ricoda il sindacato - anche a causa di un errore iniziale nella formulazione delle piante organiche insufficienti sin dall'inizio. Al personale, peraltro, non sono state pagate le missioni effettuate l'anno precedente e lo straordinario non viene pagato interamente. Anche a Bicocca mancano fondi per i contratti di pulizia e manutenzione ordinaria, inoltre il personale ha passato l'inverno al freddo a causa dell'impianto di riscaldamento di fatto dismesso". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog