Cerca

Libia: vescovo Tripoli, no a bombe comunita' internazionale cerchi il dialogo

Esteri

Roma, 4 mag. - (Adnkronos) - ''La paura dei cristiani e della gente in Libia e' che continuino i bombardamenti. La comunita' internazionale si sente piu' forte a lanciare bombe e meno decisa a cercare il dialogo''. Lo dice all'ADNKRONOS monsignor Giovanni Innocenzo Martinelli, vicario Apostolico di Tripoli.

''Qui -spiega- in tanti ancora sostengono Gheddafi, non credo che possano buttarlo via come un cencio. Sarebbe piu' logico pensare a una possibile transizione. Sono loro a dover decidere, non io'', conclude mons. Martinelli, dal 1985 vescovo di Tripoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog