Cerca

Ricerca: giocare a calcio al pc rende piu' aggressivi

Cronaca

Roma, 4 mag. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Quasi insensibili di fronte a sangue, armi e omicidi sullo schermo del pc, i ragazzi diventano piu' aggressivi dopo un pomeriggio passato a 'sfidarsi' in una partita di pallone virtuale. A scoprire che i videogiochi di calcio rendono piu' aggressivi di quelli violenti, e' un team di ricercatori dell'University of Huddersfield (Gb).

Secondo la ricerca i giocatori restano 'insensibili' quando vedono o compiono un omicidio sullo schermo, mentre giocare con videogame apparentemente innocui, ma piu' 'realistici' puo' avere un effetto decisamente maggiore. Il team di Simon Goodson e Sarah Pearson ha registrato forti reazioni fisiche ed emotive tra i volontari impegnati in partite di calcio, al contrario di quanto accadeva dopo una sfida con videogiochi violenti. Lo studio, che sara' presentato oggi alla conferenza annuale della British Psychological Society a Glasgow, ha cercato di capire se gli eventi che provocano reazioni emotive nella realta' scatenino effetti simili anche se si tratta di videogiochi.

Cosi' quaranta volontari (uomini e donne) sono stati assegnati in modo casuale a sessioni di videogame violenti o partite di calcio al pc. Nel frattempo gli scienziati monitoravano frequenza cardiaca, respirazione e attivita' cerebrale prima e durante il gioco nelle 'cavie umane'. L'analisi dei risultati ha mostrato che 'uccidere' qualcuno in un videogioco causa una piccola reazione a livello di attivita' cerebrale, ma subire gol o un fallo ne provoca una molto piu' importante. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog