Cerca

Papa: Card. Ce', sintonia tra visita Wojtyla a Venezia e viaggio Benedetto XVI (2)

Cronaca

(Adnkronos) - ''Si e' fermato anzitutto alla Madonna della Salute - - dice ancora l'ex patriarca ricordando la visita di Wojtyla a Venezia - Al molo di San Marco c'e' stato il saluto delle istituzioni. Poi subito l'incontro col clero. La concelebrazione eucaristica, la processione del Corpus Domini, la benedizione alla citta'. La sera il concerto alla Fenice''. Ancora ''il giorno dopo abbiamo iniziato con la visita al carcere femminile. Quindi l'incontro con le religiose. L'incontro con i professori e i giovani dell'Universita' di Ca' Foscari. Dopo pranzo il Papa si e' dedicato a Marghera e a Mestre. C'e' stato l'incontro con gli operai sul sagrato della chiesa di Gesu' Lavoratore, la visita all'Ospedale, alla Mensa dei poveri di Ca' Letizia''.

Un programma talmente fitto che il Papa ''a Ca' Letizia ha avuto un piccolo crollo dovuto certamente alla stanchezza: ha chiesto di potersi fermare venti minuti nella cappella delle suore di Maria Bambina che allora risiedevano a Ca' Letizia a pregare. Dopo questa breve sosta siamo andati in piazza Ferretto e li', di fronte ai giovani che lo hanno accolto festosamente, si e' ravvivato''.

''Nel viaggio di ritorno all'aeroporto di Tessera - prosegue il porporato - ci sono stati altri due incontri brevi ma molto intensi: uno con un gruppo di cassaintegrati che gli hanno consegnato una lettera e uno con la comunita' del Ceis di don Franco De Pieri che allora era in via Orlanda''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog