Cerca

Papa: dal calice al piatto, a messa Venezia per la prima volta il vetro di Murano

Cronaca

Venezia, 4 mag. - (Adnkronos) - I Mastri vetrai di Murano, sotto l'egida del Consorzio Promovetro Murano, hanno realizzato 60 calici, 60 patene, due piattini, una brocca, un piatto e due ampolle, tutti in vetro soffiato e in foglia d'oro che verranno utilizzati durante la celebrazione: e' la prima volta che l'arte muranese entra a far parte di una celebrazione di tale pregio, alla presenza del Papa, comportando la trasformazione di oggetti liturgici che di norma sono in metallo, in opere d'arte in vetro artistico.

Si tratta di un'interessante novita' che riguardera' la celebrazione eucaristica che Benedetto XVI terra' a Venezia, il prossimo 8 maggio. Il Papa utilizzera' infatti degli oggetti fuori dall'ordinario, creati appositamente per l'occasione, dalle linee semplici ed essenziali, per celebrare la Messa davanti ad oltre 350mila fedeli e in diretta in mondovisione dal Parco San Giuliano.

Gli oggetti, oltre 120 pezzi, realizzati da sapienti mani mosse dai mille anni di arte vetraia dell'isola di Murano, su disegno esclusivo dell'Architetto Stefano Bianchi, verranno benedetti e messi a disposizione di Sua Santita', Benedetto XVI, per essere utilizzati tanto dal Santo Padre quanto dai prelati che lo aiuteranno, per la celebrazione della Santa Messa. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog