Cerca

Bin Laden: nativi americani protestano contro scelta nome Geronimo

Esteri

Washington, 4 mag. - (Adnkronos/Washington Post) - Come era prevedibile, non si e' fatta attendere la protesta dei nativi americani per il fatto che e' stato scelto Geronimo come nome di codice per Osama bin Laden nell'operazione condotta dai Seal. E la protesta arriva proprio da un ex marine, il professore di American Indian studies, e membro della nazione dei Cherokee, Tom Holm: "stavo festeggiando il fatto che avessero preso quel tipo come il tutto il resto della nazione e poi e' venuta fuori questa storia di 'Geronimo Ekia", ha detto riferendosi alla frase con cui e' stato comunicato ufficialmente a Barack Obama che Osama era Enemy Killed in Action.

"E mi sono detto, perche' hanno scelto quel nome? Robert Lee ha ucciso piu' americani di quanti ne abbiamo uccisi Geronimo", ha aggiunto riferendosi al famoso generale suddista. "Non c'e' dubbio che l'uso di un leader come Geronimo riferito a Bin Laden sia un errore", ha aggiunto Keith Harper, anch'egli membro della Cherokee nation, che e' l'avvocato che rappresenta 500mila nativi americani che hanno chiuso un accordo da 3,4 miliardi di dollari con il governo americano come risarcimento per le terre sottratte.

Ancora piu' dura la condanna di Susanz Shown Harjo, che guida il Morning Star Institute, che si batte per i diritti dei nativi americani: "nessuno accetterebbe che venga scelto Mandela o Ben Gurion come nome in codice per un super terrorista, uno straordinario leader e un eroe americano merita lo stesso rispetto". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog