Cerca

Fiat: Camusso, ancora non e' chiaro quali siano piani azienda

Economia

Torino, 4 mag. - (Adnkronos) - "Si continua a discutere delle condizioni dei lavoratori ma ancora non si capisce quale sia il piano Fiat, dal punto di vista dei modelli, dell'innovazione e della capacita' di riconquistare un mercato che l'azienda ha perso man mano". Cosi' la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, interpellata, a margine di un'assemblea alle Molinette sulla presentazione dello sciopero di venerdi' a proposito delle quote di immatricolazione auto in Italia registrate ad aprile dal Lingotto.

Secondo la leader della Cgil, nella situazione Fiat "c'e' una grande responsabilita' di questo governo perche' e' evidente che l'azienda e' molto tentata di spostare le sue capacita' anche di progettazione e ricerca verso gli Stati Uniti e questo per il nostro paese sarebbe un grave danno. Il problema non e' commentare il tasso di americanita' -conclude Camusso- ma decidere quale politiche si fanno perche' questo non accada".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog