Cerca

Cgil: Di Berardino (Roma e Lazio), crisi non e' finita, in crescita disoccupati

Economia

Roma, 4 mag. - (Adnkronos/Labitalia) - "La crisi non e' ancora finita e anche nel Lazio e' urgente un Piano per il lavoro. Il tasso di disoccupazione regionale e' al 9,3% contro una media nazionale dell'8,3% e nel solo 2010, c'e' stato, rispetto al 2009, un aumento secco di 11.000 persone che cercano un lavoro". Cosi' Claudio Di Berardino, segretario generale della Cgil Roma e Lazio, spiega a LABITALIA le ragioni che stanno dietro alla convocazione di uno sciopero generale per il 6 maggio.

La situazione del lavoro nel Lazio non e' dunque buona, e in piu' vi sono anche punte di grande criticita' come il lavoro femminile ("la disoccupazione tra le donne e' arrivata al 10,6%", spiega il sindacalista) e quello giovanile, per il quale il Lazio ha il poco invidiabile record del tasso di disoccupazione piu' alto d'Italia (33,9% la media regionale contro quella nazionale del 29,4%).

Altre cifre della crisi sono quelle relative alla cassa integrazione, che, nelle sue varie declinazioni, ha raggiunto nel 2010 il picco di 68 milioni di ore. Ma anche il 2011 non si annuncia roseo: nei primi tre mesi dell'anno le ore di cig utilizzata nel Lazio sono state oltre 11 milioni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog