Cerca

Truffe: ex consulente Ue a capo associazione che ha raggirato unione per 50 mln

Cronaca

Milano, 4 mag. - (Adnkronos) - Era un ex consulente della Commissione europea per attivita' di indirizzo strategico, l'uomo che ha 'promosso' l'associazione a delinquere responsabile, secondo le indagini condotte dalla Gdf di Milano e dalla procura, di un raggiro di oltre 50 mln di euro ai danni della stessa Unione Europea. Per lui, come per altri 22 indagati, accusati a vario titolo di associazione a delinquere e truffa aggravata, gli inquirenti hanno chiuso le indagini e si preparano a chiedere il rinvio a giudizio.

Si tratta di Giorgio Basaglia, che dall'ottobre 1994 all'aprile del 1998 e' stato Project Officier della Commissione Europea. Poi si e' 'messo in proprio' e ha costituito "il cosidetto network BS3' composto da varie societa' sparse per mezza europa, "non operative -si legge nell'avviso di chiusura delle indagini- e inserite nei progetti direttamente o attraverso lo strumento di sub-contatti, celati alla Commissione Europea".

Anche attraverso il network, l'organizzazione e' riuscita nel corso di una decina di anni a truffare ben 53 mln di euro di finanziamenti erogati direttamente dall'Ue nel settore dell'innovazione tecnologica e della ricerca. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog